Post

L'AVVENTUROSA EPOPEA DI MACCHIA NERA (THE PHANTOM BLOT).

Immagine
Il 20 maggio 1939 , sui quotidiani statunitensi controllati dalla società King Features Syndicate viene pubblicato il primo episodio di Mickey Mouse Outwits the Phantom Blot , in cui fa la sua prima comparsa Macchia Nera  (come verrà  ribattezzato in Italia dal traduttore e scrittore Guido Martina ), in originale The Phantom Blot . Il primissimo Macchia Nera Concepito dalla penna geniale di Merril de Maris e dalla mirabile matita di Floyd Gottfedson  (per le chine dei valenti Bill Wright e Ted Whaites ), questo temibilissimo avversario di Topolino sconvolgerà per sempre il cast degli antagonisti disneyani, che fino ad allora poteva vantare su un parterre  di attori decisamente scarno e di poco appeal ; degni di nota erano solamente Pietro Gambadilegno (1928), malvagio e spietato, ma i cui intenti criminalistici erano perennemente destinati a fallire. Vi era poi il pirata Orango (1935), criminale subacqueo del tutto simile ai generali nazi-fascisti della Seconda guerra mo

IL MISCONOSCIUTO ATOMINO DI GIUSEPPE PEREGO

Immagine
Ogni lettore disneyano, più o meno fedele che sia, conosce Atomino Bip-Bip . Introdotto da Romano Scarpa nel 1959 in Topolino e la dimensione Delta ( Topolino n.206 del 10 marzo di quell'anno), Atomino è, per l'appunto, un atomo , ingrandito due biriliardi di volte dal Bambatrone , portentosa macchina ideata dal geniale scienziato Dottor Enigm . Dotato di straordinari poteri, emette dalla cavità boccale un potentissimo flusso di mesoni che può trasformare la materia, ed è considerato uno dei più riusciti comprimari Disney di sempre. Ma eravate consci che Scarpa si ispirò a un altro  "Atomino" per il suo supereroe celestino? No? Bè, allora leggete attentamente questo articolo. Il presente blogger  cercherà di spiegarvelo nel modo più chiaro possibile. Buona lettura! Inizia tutto nel 1955 , quando Giuseppe Perego , che a breve verrà assunto da Arnoldo Mondadori come responsabile dei disegnatori di Topolino  (una specie di precursore dell' art director , ruolo oggi

ADDIO ALLA REGINA ELISABETTA!

Immagine
L'8 settembre la Regina Elisabetta II del Regno Unito si è spenta nella sua residenza di Baltimoral alla veneranda di 96 anni dopo 70 di regno ininterrotto. Una vita straordinariamente lunga e ricca la sua, segnata da inevitabili screzi e scandali di Corte, che l'ha resa indimenticabile icona pop e simbolo primo della Gran Bretagna. Una sorridente e arzilla Regina Elisabetta in una foto scattata durante il suo Giubileo di Platino, celebrato lo scorso giugno. Ritratta da artisti del calibro di Lucian Freud e Andy Warhol, quello che forse non tutti sanno è che la Sovrana è spesso apparsa in produzioni targate Walt Disney. Dal 2013, infatti, Lustiges Taschenbuch , la più diffusa testata Disney tedesca (l'equivalente del Topolino  nostrano), dedica annualmente alla famiglia reale inglese un volumetto al cui interno sono presenti storie a fumetti con protagonisti proprio i reali britannici! Sul terzo volumetto di questa serie, edito nel 2017, la Regina è stata immort